loading...

ALLARME DELLA SNAM, LA RUSSIA TAGLIA IL GAS ALL'AUSTRIA E ALL'ITALIA

VIENNA - L'Austria lancia l'allarme sulle forniture di gas russo e denuncia una riduzione del 20-25% delle consegne tra venerdi' e sabato. "Un calo tra il 20% il 25% non e' normale", sottolineaa Martin Graf, responsabile dell'autorita' di controllo sull'energia. Graf spiega che le compagnie hanno contattato Gazprom per conoscere i motivi della riduzione dei flussi senza avere risposta. Al momento le capacita' di stoccaggio del gas austriaco
stampa la pagina

Il Nord Europa stoppa i fondi europei contro la povertà: in Italia 4 milioni di persone senza aiuti

Bambini affamati fra i banchi di scuola, dal dopoguerra non se ne vedevano più così tanti.
Ma il fenomeno, vergognoso, è più complesso e grava su milioni di persone, chiamando in causa politica e burocrazia che non riescono a sbloccare centinaia di milioni di euro che Bruxelles deve all’Italia.
stampa la pagina

Anche gli storici bocciano Giorgio Napolitano: "E' la vera minaccia della democrazia italiana"

Giorgio Napolitano bocciato anche dagli storici. Nel nuovo saggio del ricercatore britannico Perry Anderson, recensito sull'ultimo numero della prestigiosa London Review of Books, è scritto senza possibilità di incomprensione che il nostro presidente della Repubblica è la vera minaccia della democrazia italiana. Visto in patria come il salvatore, "la roccia su cui fondare la nuova Repubblica", Napolitano è invece "una vera pericolosa anomalia,
stampa la pagina

NUOVE SANZIONI CONTRO LA RUSSIA, MILIARDI DI EURO DI DANNO PER L'ITALIA

Mosca - Le nuove sanzioni Ue contro la Russia sono la dimostrazione che "Bruxelles o non vede o non vuole vedere la situazione reale in Donbas". Lo ha detto il portavoce del presidente russo Vladimir Putin, Dmitry Peskov, sottolineando che a soffrire per queste sanzioni non sarà solo il business russo, ma anche "le compagnie europee e i contribuenti". E quest'ultimo particolare potrebbe essere interpretato
stampa la pagina

Le Tappe Storiche della Distruzione dell’Italia!

Questo vuole essere solamente un pro-memoria sulle tappe principali che ci hanno portato al disastro attuale. La “lunga marcia“ della finanza sta arrivando a destinazione ed al compimento dei propri scopi: la distruzione dei popoli.

1972 – Serpente Monetario Europeo (poi l’Italia uscì nel 1974 causa conflitti sociali e crisi petrolifera)
stampa la pagina

Altroconsumo – Occhio, ecco come le Banche rubano i vostri soldi !!

Tanti gli inganni smascherati: poca trasparenza e privacy, niente soldi se non accetti certe condizioni, spesso illegali. Ecco tutte le magagne delle banche scoperte da Altroconsumo.

stampa la pagina

Incredibile – costi energetici: per 93 euro di consumi reali, si paga un totale di 346 euro!

Si dice che dall’Italia scappano le imprese perché i costi dell’energia sono elevati, ma diciamo che c’è un’enorme incongruenza tra consumi effettivi e costi di fornitura che il gestore richiede. Ma questo non riguarda soltanto le imprese, le famiglie sono penalizzate dal conteggio ingorbugliato ma che, comunque, non fa ricadere sulla società erogatrice le incongruenze esistenti tra consumi e costi.
stampa la pagina
loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari