loading...

TRIESTE - Non si vaccina, viene convocata dalla polizia!

Una telefonata della polizia e l’invito a recarsi in questura per “accertamenti sui vaccini antinfluenzali”.
Poteva sembrare una truffa, di quelle architettate per far allontanare la gente da casa con una scusa qualunque, approfittare della loro assenza e introdursi nell’abitazione per rubare. Uno dei tanti modus operandi dei ladri d’appartamento. Invece no, nessun imbroglio. La telefonata è partita effettivamente dall’ufficio di un agente perché, come verrà chiarito dalla stessa questura, c’è un’indagine in corso. E proprio sui vaccini. Ma perché? Sul motivo cala il totale silenzio. Un vero e proprio mistero, visto che le forze dell’ordine non possono fornire alcuna spiegazione. «Segreto istruttorio», afferma un funzionario di polizia.
Una vicenda dai contorni strani, quantomeno curiosi, che ha visto protagonista una sessantaseienne, S.K. le sue iniziali, che ha deciso di rendere pubblico quanto le è accaduto qualche giorno fa.
Ma pare non sia un caso isolato. Sarebbero stati contattati anche altri cittadini, come emerge dal medico curante della diretta interessata. E con le stesse modalità. Racconta la signora: «Sono stata chiamata telefonicamente dalla questura di Trieste per un’indagine sul vaccino antinfluenzale».

http://ilpiccolo.gelocal.it/trieste/cronaca/2017/04/13/news/trieste-non-si-vaccina-convocata-dalla-polizia-1.15190407?ref=fbfpi

Nessun commento:

loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...